Di recente Google ha implementato un sistema per migliorare il livello medio di sicurezza dei siti web introducendo il concetto che un sito web che si presenta interamente accessibile in https e quindi con un certificato sicuro viene “premiato” con il badge “sicuro” nella barra degli indirizzi.

Di fatto questo è una sorta di invito ai Webmaster a procedere quanto prima al passaggio al protocollo con certificato SSL. In questo modo si avrà la garanzia che qualsiasi dato sensibile o non sensibile che andrete ad immettere nel sito web verrà trasmesso su una connessione crittografata e protetta.

Il passaggio è obbligatorio?

La migrazione al protocollo https non è obbligatoria anche se si può considerare comunque “strettamente necessaria” per tutti quei siti web che richiedono dati di pagamento o dati personali sensibili come per esempio i siti web e-commerce e comunque tutti quei siti web che richiedono un qualche genere di autenticazione.

Ma con gli ultimi aggiornamenti dei browser è comunque diventato quasi obbligatorio per tutti, anche per chi magari ha un semplice sito web personale o blog.

Perchè?

Molto semplice: guarda per esempio il mio sito web. Se noti in alto nella barra degli indirizzi noterai che la stringa dell’url è https://www.lucabartolini.com/ecc… e di fianco noterai un lucchetto verde con la dicitura “Sicuro.

Ecco questo succede perchè ho implementato un certificato di sicurezza e tutto il contenuto del mio sito web è correttamente sotto protocollo https: se non lo avessi fatto ora vedresti la dicitura “non sicuro” e nessuna scritta verde.

Questo oltre ovviamente a non garantire la sicurezza delle informazioni che potresti andare ad inserire quando per esempio acquisti uno dei miei corsi sarebbe comunque un  danno di immagine e questo vale per ogni tipologia di sito web. Ti piacerebbe inserire anche solamente il tuo indirizzo email in un sito web dove il tuo browser vicino all’indirizzo ti scrivesse “non sicuro” ?

HTTP o HTTPS: cambia qualcosa a livello SEO?

Attualmente non ci sono vantaggi evidenti nel passare ad HTTPS rispetto a restare su HTTP a livello SEO dichiarati da Google, ma Google stessa ha dichiarato che nel tempo il possedere un sito web sicuro protetto da certificato SSL o meno farà la differenza anche a livello SEO in quanto a questa opzione gli verrà dato sempre maggiore risalto.

E’ importante nel caso di un sito web che già ha una buona dose di traffico l’implementazione venga fatta da uno o più professionisti senza improvvisarsi per evitare di perdere traffico importante.

Rimane inteso che se desideri invece sviluppare un nuovo sito web da zero l’implementazione di un certificato SSL è fortemente consigliata in quanto ti eviterà in futuro di dover procedere ad una  migrazione quando questo aspetto diventerà fondamentale (e probabilmente questo accadrà non troppo in là nel tempo).

Ti posso aiutare

Se possiedi un sito web e vuoi effettuare una migrazione ti posso aiutare. Offro pacchetti di consulenza sia comprensivi di hosting certificato che su hosting di proprietà del cliente (salvo verifica tecnica ovviamente) per tutti quanti hanno necessità di affrontare l’argomento “migrazione https e necessitino di un supporto tecnico da parte di chi lo fa di mestiere.

Utilizza il form qua sotto o a lato per contattarmi!